Chiesa Madre di Diamante

good-morning-1386006
don Michele Coppa

don Michele Coppa

La riflessione del giorno

A completamento del comandamento “non uccidere”

A completamento del comandamento “non uccidere”, voglio indicare la via della libertà da tutto ciò che disturba e uccide la vita in crescita. Ci sono i seminatori di morte che inducono i ragazzi, i giovani, con la complicità di tanti adulti, alla debolezza della volontà e alla dipendenza. Alcool, spinelli, cannabis, marijuana, droghe sintetiche e tante altre sostanze, gioco d’azzardo, calcio scommesse, macchinette mangiasoldi, ludopatia, dipendenza dai social, sono tutte trappole che mortificano ed indeboliscono intelligenza e volontà e uccidono la “crescita”, fatta di fatica, sacrificio, sogni da realizzare, impegno per il futuro. Ricorda: “Su di te, che ti lasci adescare, c’è la mala che fa soldi e se la ride”. Carissimi, date una svolta decisiva: amate la vita costruita giorno dopo giorno con “altre sostanze”. Sono le “sostanze” della lettura formativa, dello studio sistematico, delle amicizie finalizzate a migliorare se stessi e la società (volontariato), l’ascolto di buona musica, sport salutare, compagnia spirituale da vivere nella “fontana del villaggio” che è la parrocchia. L’immagine della vita bella non è quella da “sballo”, ma quella armonica della danza. Ecco uno slogan: non lasciarti sballare la vita, ma danzala!

condividi l'articolO

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email