Chiesa Madre di Diamante

Fissazioni religiose

21 gennaio 2021

Fare tante esperienze religiose non fa bene. Si rischia di confondersi le idee e non solo. C’è chi segue due o tre percorsi contemporaneamente e chi fa collezione di preti con i quali parlare. Seguiamo questa regola: chi fa due diete, ingrassa! E così chi segue due percorsi spirituali eterogenei, mette troppe cose in testa e non arriva alla conversione. Si perde tempo. E’ importante farne uno e farlo bene. Se ti vuoi convertire fanne uno per bene. Altrimenti non ti vuoi convertire, ma cerchi panacee spirituali. Attenzione poi al numero di ragazzi e ragazze che trovano nell’ipotesi di diventare preti o suore la soluzione caricandosi di un volto che non è propriamente il loro. I ragazzi devono cercare e vivere prima col proprio volto. E’ necessario chiarire che una vocazione è un’iniziativa di Dio, non è un app per far girare meglio il tuo sistema operativo personale. La chiesa non ha bisogno di vocazioni – tampone. Avremo poi preti e suore in un vestito che non è il loro. Soffriranno loro e non saranno di aiuto alla chiesa e alla società. C’è poi la via della pianificazione per chi si è iscritto all’università ed il percorso è fallimentare. Finalmente decide di farsi un bel programma che richiede orari precisi, grande tenacia ecc. Da domani studierò 40 – 50 pagine al giorno. Però, visto che comincio da domani, stasera esco a divertirmi…. Forse bisognava fare altri ragionamenti, cercare qualche via che ti mette nel mondo del lavoro. I ripetuti piani di studio non ti hanno portato a nulla, hai già oltre i 30 anni, non hai finito ancora la triennale. Ancora vuoi persistere dicendoti: vedrai che ora cambia tutto e…intanto stasera vado a divertirmi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp