Chiesa Madre di Diamante

Fra parlare al Parola

18 marzo 2021 > 29° Giorno 2021

Non scegliamo noi le persone, le comunità, “gli altri” attraverso i quali toccare Gesù. Lasciamo scegliere al Signore. Magari ci indica la via dei malati, dei disabili, delle persone “così e così” della nostra parrocchia. Il ragionamento che Dio non è come il nostro, pronto a “scartare”; Egli sa servirsi di tutto e di tutti. Abbiamo già detto che attraverso la preghiera che scaturisce dalla Lettura e dall’ascolto della Parola, si arriva a toccare il mantello di Gesù.  Ci vuole costanza e fedeltà. Non si tratta di una semplice lettura. Bisogna “ruminarla” perché solo così si metabolizza ed entra come “cibo” nutritivo ed insostituibile. Se poi lo si fa nella compagnia dei fratelli e delle sorelle è ancora più arricchente ed efficace. Io ne faccio esperienza tutte le volte che ascolto le tante prospettive che la Parola accende e vengono condivise. L’obiezione che spesso viene manifestata è quella della mancanza di tempo da dedicare a questa meraviglia di esercizio spirituale. Risposta: non servono ore; bastano anche pochi minuti. Ed è efficace scrivere la riflessione che è scaturita dopo l’ascolto per poi rileggerla la sera prima di addormentarsi. S’inizia la giornata con la Parola e si conclude con la Parola. Ma non siamo stati noi a parlare. Ha parlato Dio. Quando Dio parla, crea sempre qualcosa di bello!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp