Chiesa Madre di Diamante

Il difficile dialogo

Il caffè della Bellezza > Il difficile dialogo con se stessi allo specchio della coscienza

Capita spesso di guardarsi allo specchio e sentirsi trasparente come quando si fa una risonanza, si vede quello che non va e si fa finta di non vedere perché procura immane sofferenza. Si prova paura, ma poi occorre raccogliere il coraggio di andare avanti. Ugualmente può accadere durante la confessione con l’animo nudo di fronte al ministro di Dio. In quel momento si è ancora più trasparenti che davanti ad una risonanza, col senso di colpa che martella perché non si sa da dove incominciare, e col senso di pudore mortificato per la mancanza di trasparenza.

E’ vero tutto questo, ma non si può rimandare l’appuntamento con se stessi nel sacrario della coscienza. Serve certamente il coraggio di non sottrarsi; è necessario però mettere in moto la leggerezza che scaturisce dalla consapevolezza che la verità va guardata in faccia per poter agire e muoversi nella direzione della libertà interiore.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp