Chiesa Madre di Diamante

La Bibbia racconta

30 giugno 2021

Nela Bibbia ci sono esempi di tanti uomini e donne che vivono nella fedeltà. Uno di questi è la bella storia di Ruth e Noemi.  E’ raccontata nel Libro di Ruth. E’ descritta in 4 capitoli e si legge tutto d’un fiato. Noemi con la sua famiglia si è dovuta spostare, per motivi di lavoro, nei territori di Moab. Qui i suoi figli sposano donne moabite (di religione diversa da quella ebraica). Una di queste si chiama Ruth. Donna fedele a suo marito, figlio di Noemi. Ma rimase vedova e quando Noemi decide di ritornare presso il suo popolo e seguire la propria fede, Ruth, nonostante le insistenze della suocera perché restasse in Moab presso la sua famiglia, fa la scelta di restare con la suocera. Queste le parole che sanciscono la sua scelta: “ Ma Ruth replicò (alla suocera): «Non insistere con me che ti abbandoni e torni indietro senza di te, perché dove andrai tu, andrò anch’io, e dove ti fermerai, mi fermerò; il tuo popolo sarà il mio popolo e il tuo Dio sarà il mio Dio. Dove morirai tu, morirò anch’io e lì sarò sepolta. Il Signore mi faccia questo male e altro ancora, se altra cosa, che non sia la morte, mi separerà da te» (Ruth 1,16-17). E’ fedeltà alla persona, alle cose e ai luoghi, è fedeltà all’amore. Abbiamo da imparare molto dalla Parola! Quante volte, nella nostra vita, siamo entrati in crisi circa la nostra vocazione: essere fedeli alla consegna che Dio ci ha fatto riguardo al marito, alla moglie, ai figli; e, per le persone consacrate, riguardo al popolo in mezzo al quale Dio chiama a vivere il sacerdozio! Tradire la fedeltà a Dio e alle persone è tradire se stessi!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp