Chiesa Madre di Diamante

good-morning-1386006
don Michele Coppa

don Michele Coppa

La riflessione del giorno

La purezza del corpo inizia dalla purezza del cuore

La purezza del corpo inizia dalla purezza del cuore, dall’educazione dei sentimenti che regolano il modo di essere del proprio corpo sessuato. Prendere coscienza della propria mascolinità e femminilità è il primo passo per relazioni pulite e pure. Il maschio guarda alla propria sessualità come “modalità” di relazione con sé stessi, con la l’altro sesso, col mondo intero. Ugualmente la femmina. È importante chiedersi:”il grande Architetto che mi ha creato con un corpo, quale bellezza vi ha segnato dentro per poterla esprimere in modo pulito e pudico?”. La parola magica che deve motivare la crescita e lo sguardo sul proprio e altrui corpo è “pudicizia”. Guardarsi, trattarsi e relazionarsi con “pudore” è delicatezza e rispetto del mistero del proprio e altrui corpo. Un corpo mostrato nella sua nudità, quello che si espone alla sensualità per attrarre lo sguardo voglioso, entra nella sfera dell’impurità, del ricerca del piacere edonistico. Quale cura? Sobrietà nel vestire, delicatezza nello sguardo e nel tatto, purezza nel pensiero. E tutto questo è arte educativa che i genitori esercitano nella crescita dei figli. Ma è anche la custodia intelligente e prudente che adolescenti, giovani e adulti esercitano quotidianamente e sono chiamati a vivere nella quotidianità del loro rapportarsi. Ricorda: “I bambini guardano ed imparano la purezza, la riservatezza e la delicatezza dai più grandi”.

condividi l'articolO

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email