Chiesa Madre di Diamante

La Salette

Santuario de la Salette

Il Caffè della Bellezza > Apparizione alla Salette (Francia)

La terza apparizione della Madonna riconosciuta dalla Chiesa è quella avvenuta alla Salette nel 1846.  Il santuario, a 1800 metri sulle Alpi a ben 1800, ebbe origine in seguito all’apparizione della Vergine a Massimino (undici anni) e Melania (quattordici anni): due ragazzipoveri e sprovveduti che stavano pascolando le mucche dei loro padroni.  In quell’ambiente povero e religiosamente degradato la Vergine si rivolse ai bambini con un linguaggio molto semplice: pianse e parlò del Figlio terribilmente adirato con il popolo francese e pronto a castigarlo severamente se non si convertiva, tornando alle più elementari pratiche cristiane. Quest’apparizione, presto riconosciuta dall’autorità episcopale, turbò profondamente la popolazione e segnò l’inizio di un suo insperato ritorno alla fede e alla pratica religiosa.  Il riconoscimento dell’apparizione avvenne il 19 settembre 1851 con   Decreto Dottrinate pubblicato da Mons.Filiberto de Bruillard, vescovo di Grenoble. Ecco il testo:”Noi giudichiamo che l’Apparizione della Madonna ai due pastorelli, il 19 settembre 1846, su una montagna della catena delle Alpi, situata nella parrocchia de La Salette, vicaria foranea di Crops, reca in se stessa tutti i caratteri della verità e i fedeli hanno fondate ragioni per crederla indubitabile e certa.

Questo Decreto ebbe ampia risonanza. Numerosi vescovi lo fanno leggere nelle parrocchie delle loro diocesi. La stampa se ne appropria pro o contro. Tradotto in alcune lingue, è pubblicato in modo particolare sull’ “Osservatore Romano” del 4 giugno 1852.

Massimino e Melania hanno adempiuto la missione consegnata loro dalla Madonna. Il 19 settembre 1855, Mons. Ginoulhiac, nuovo vescovo di Grenoble, compendiava così la situazione: “La missione dei fanciulli è terminata, comincia quella della Chiesa”. Innumerevoli sono oggi gli uomini e le donne di ogni lingua che hanno trovato nel messaggio de La Salette, la strada della conversione, l’approfondimento della loro fede, il dinamismo per la vita quotidiana, le ragioni del loro impegno con e nel Cristo al servizio degli uomini.

Pensiero mariano: Maria è Luce che attira; è come Voce che ti indica la Via. Fatti guidare

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp