Chiesa Madre di Diamante

good-morning-1386006
don Michele Coppa

don Michele Coppa

La riflessione del giorno

Memoria minuitur nisi eam exerceas.

La memoria diminuisce se non la si esercita. È una massima di Cicerone. La quaresima è anche tempo favorevole per esercitarsi nella memoria. Ricordare è la capacità di guardare indietro col cuore (con amore, con passione), interrogare il passato non per affliggersi, ma per imparare da storia e tradizione; è fondamentale per capire le proprie origini e farne tesoro per l’impostazione positiva della propria crescita. È importante partire dalla storia della propria famiglia. È la capacità di possedere le proprie radici per coltivarle e per elevarle, laddove ci fossero germi di fragilità. In questa direzione “esercitare la nemoria” significa interrogare, voler conoscere, mantenere i legami affettivi e relazionali, avere davanti l’albero genealogico. Questo esercizio impegna intelligenza, volontà, mente e cuore. Ricorda che una pianta senza radici viene sradicata facilmente dai venti del “nonsenso”; una casa senza fondamenta, crolla facilmente.

condividi l'articolO

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email