Chiesa Madre di Diamante

Ore 19.00: Santo Rosario: Misteri della gioia

Primavera

Santo Rosario > Misteri della gioia con la Seconda Lettera di Giovanni

Inizio

Credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

O Dio, vieni a salvarmi

Signore, vieni presto in mio aiuto

Gloria al Padre….
Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

Primo mistero della gioia: L’arcangelo Gabriele porta l’annuncio a Maria

Dalla Seconda Lettera di Giovanni 3,3-7

1Carissimi, non prestate fede ad ogni spirito, ma mettete alla prova gli spiriti, per saggiare se provengono veramente da Dio, perché molti falsi profeti sono venuti nel mondo. 2In questo potete riconoscere lo Spirito di Dio: ogni spirito che riconosce Gesù Cristo venuto nella carne, è da Dio; 3ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. Questo è lo spirito dell’anticristo che, come avete udito, viene, anzi è già nel mondo. 4Voi siete da Dio, figlioli, e avete vinto costoro, perché colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo. 5Essi sono del mondo, perciò insegnano cose del mondo e il mondo li ascolta. 6Noi siamo da Dio: chi conosce Dio ascolta noi; chi non è da Dio non ci ascolta. Da questo noi distinguiamo lo spirito della verità e lo spirito dell’errore.

Riflessione

Come fare per capire se lo spirito è quello che viene da Dio oppure è quello che inganna? Giovanni dona come criterio la fede nell’incarnazione: riconoscere che Gesù è Figlio di Dio e si è incarnato, si è fatto uomo per salvarci. Chi è da Dio, perché confermato nella fede forte ed incrollabile, non teme lo spirito dell’anticristo. Esso è già stato vinto da Cristo e noi lo vinciamo restando legati e Lui vero Dio e vero uomo. Il mondano vive da mondano e s’impegna ad insegnare le cose del mondo. Basta guardare alcuni programmi televisivi e ci si rende conto di quanto “spazzatura” viene proposta! Chi è da Dio, ascolta il suo insegnamento e costruisce tutto su tale fondamento, usando il dono del discernimento: questo è vero, lo faccio e lo insegno; questo è falso, non lo faccio e non lo insegno.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Secondo mistero della gioia: Maria fa visita alla cugina Elisabetta

Dalla Seconda Lettera di Giovanni 3,8-10

7Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l’amore è da Dio: chiunque ama è stato generato da Dio e conosce Dio. 8Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. 9In questo si è manifestato l’amore di Dio in noi: Dio ha mandato nel mondo il suo Figlio unigenito, perché noi avessimo la vita per mezzo di lui. 10In questo sta l’amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati.

Riflessione

Altro elemento di discernimento tra spirito di verità e spirito di menzogna è l’amore. L’amore che viene da Dio è santo e diventa amore reciproco tra fratelli di fede. Se nel cuore dell’uomo abita l’odio, il risentimento, l’indifferenza, ancora non è avvenuta la nascita da Dio e la sua conoscenza. Dio è Amore che si spinge fino al sacrificio del Figlio per la nostra rinascita e salvezza.  L’uomo non è capace di amare. L’iniziativa viene da Dio secondo due direzioni: la prima è quella del suo amore a prescindere; ci ama per primo. La seconda è la fonte che origina e sostiene l’amore reciproco. Dio infonde in noi la capacità di amare, dandoci Gesù come modello e lo Spirito Santo come forza.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Terzo mistero della gioia: Nascita di Gesù

Dalla Seconda Lettera di Giovanni 3,11-14

11Carissimi, se Dio ci ha amati così, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. 12Nessuno mai ha visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e l’amore di lui è perfetto in noi. 13In questo si conosce che noi rimaniamo in lui ed egli in noi: egli ci ha donato il suo Spirito. 14E noi stessi abbiamo veduto e attestiamo che il Padre ha mandato il suo Figlio come salvatore del mondo. 15Chiunque confessa che Gesù è il Figlio di Dio, Dio rimane in lui ed egli in Dio. 16E noi abbiamo conosciuto e creduto l’amore che Dio ha in noi. Dio è amore; chi rimane nell’amore rimane in Dio e Dio rimane in lui.

Riflessione   

La pazzia di amore di Dio per noi, che si è spinta fino al sacrificio del Figlio, è la porta per entrare nel suo cuore e la motivazione dalla quale siamo mossi ad amare gli altri. La visibilità di Dio è possibile nell’amore concreto. Che vuol dire che siamo “creati a sua immagine e somiglianza”? Significa che abbiamo dentro il suo spirito di amore che fa amare noi stessi, gli altri, la realtà, la nostra storia e quella dei nostri simili. Una presenza che ci fa appassionare alla vita. Lo spirito dentro di noi, la comunione con Gesù operano il miracolo del rimanere di Dio in noi e di noi in Dio. E’ tutta una storia di bellezza e di meraviglia! La chiave per aprire l’orizzonte dell’amore divino in noi è la fede. Credere nell’amore è credere in Dio presente e operante in noi.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Quarto mistero della gioia: La presentazione di Gesù al Tempio

Dalla Seconda Lettera di Giovanni 3,15-16

17In questo l’amore ha raggiunto tra noi la sua perfezione: che abbiamo fiducia nel giorno del giudizio, perché come è lui, così siamo anche noi, in questo mondo. 18Nell’amore non c’è timore, al contrario l’amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nell’amore.

Riflessione

Pensiamo a ciò che opera l’amore di Dio in noi. E’ come il fuoco che purifica fino alla perfezione. Il raggiungimento dell’amore perfetto toglie qualsiasi timore di castigo ed alimenta la gioia dell’incontro con Dio che dona felicità. Anche il futuro lo si guarda con gli occhi dell’amore e dell’abbraccio con Dio Padre. Le braccia che permettono questa comunione piena con Lui sono quelle che il Figlio ha allargato sulla croce per congiungere la terra al cielo.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Quinto mistero della gioia: Gesù ritrovato nel Tempio

Dalla Seconda Lettera di Giovanni 3,17-18

19Noi amiamo perché egli ci ha amati per primo. 20Se uno dice: «Io amo Dio» e odia suo fratello, è un bugiardo. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. 21E questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche suo fratello.

Riflessione

L’iniziativa ed il principio dell’amore si chiama Dio. Sempre Giovanni dirà che Dio è Amore. Pertanto la capacità di amare lo sposo, la sposa, il fidanzato, la fidanzata, i figli, i genitori, i fratelli, le sorelle, gli amici ed i nemici non sta nelle nostre buone intenzioni, che pure ci vogliono, ma solo nel Principio, in Dio. E la prova che rispondiamo all’amore che Dio ha per noi è data dall’amore verso il prossimo. E’ facile dire che amiamo Dio, lo possiamo fare con tante parole, ma non è prova di verità.  Egli lo vuole detto con i fatti e i fatti si chiamano “persone” che vediamo, con le quali dialoghiamo, abbiamo a che fare, lavoriamo insieme, magari abbiamo opinioni diverse, però le amiamo.

1 Padre – 10 Ave – 1 Gloria – Gesù mio…

Salve Regina

Salve Regina, madre di misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A te ricorriamo, esuli figli di Eva; a te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

Litanie Lauretane

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

Invocazioni alla SS. Trinità

Padre del Cielo, che sei Dio; Abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio; Abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio; Abbi pietà di noi,

Santa Trinità, unico Dio; Abbi pietà di noi,

Litanie alla Madonna

Santa Maria, prega per noi

Santa Madre di Dio, prega per noi

Santa Vergine delle vergini, prega per noi

Madre di Cristo, prega per noi

Madre della Chiesa, prega per noi

Madre della divina grazia, prega per noi

Madre purissima, prega per noi

Madre castissima, prega per noi

Madre sempre vergine, prega per noi

Madre immacolata, prega per noi

Madre degna d’amore, prega per noi

Madre ammirabile, prega per noi

Madre del Buon Consiglio, prega per noi

Madre del Creatore, prega per noi

Madre del Salvatore, prega per noi

Madre di misericordia, prega per noi

Vergine prudentissima, prega per noi

Vergine degna di onore, prega per noi

Vergine degna di ogni lode, prega per noi

Vergine potente, prega per noi

Vergine clemente, prega per noi

Vergine fedele, prega per noi

Specchio della santità divina, prega per noi

Sede della Sapienza, prega per noi

Causa della nostra letizia, prega per noi

Tempio dello Spirito Santo, prega per noi

Tabernacolo dell’eterna gloria, prega per noi

Dimora tutta consacrata a Dio, prega per noi

Rosa mistica, prega per noi

Torre di Davide, prega per noi

Torre d’avorio, prega per noi

Casa d’oro, prega per noi

Arca dell’alleanza, prega per noi

Porta del cielo, prega per noi

Stella del mattino, prega per noi

Salute degli infermi, prega per noi

Rifugio dei peccatori, prega per noi

Consolatrice degli afflitti, prega per noi

Aiuto dei cristiani, prega per noi

Regina degli Angeli, prega per noi

Regina dei Patriarchi, prega per noi

Regina dei Profeti, prega per noi

Regina degli Apostoli, prega per noi

Regina dei Martiri, prega per noi

Regina dei confessori della fede, prega per noi

Regina delle Vergini, prega per noi

Regina di tutti i Santi, prega per noi

Regina concepita senza peccato originale, prega per noi

Regina assunta in cielo, prega per noi

Regina del santo Rosario, prega per noi

Regina della famiglia, prega per noi

Regina della pace, prega per noi.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Preghiere di conclusione

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo: Concedi ai tuoi figli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, e, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore.

Amen

Un Padre – Ave – Gloria secondo le intenzioni del Papa

3 Eterno riposo per i defunti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp