Chiesa Madre di Diamante

Ore 21.00: Santo Rosario > misteri del dolore

Crocifisso Diamante CS

Santo Rosario > Misteri del dolore > Salmo 2

Inizio

Credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

O Dio, vieni a salvarmi

Signore, vieni presto in mio aiuto

Gloria al Padre….
Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

Introduzione

Tutta l’umanità di divide in due gruppi. Ci sono coloro che credono veramente in Cristo Gesù, sono sottomessi a Lui e amano la sua legge e poi ci sono quelli che rifiutano di sottomettersi a Lui. Odiano o sono indifferenti alla sua legge.

Il gruppo di coloro che rifiutano di sottomettersi a Cristo si presenta in tante forme diverse. Ci sono quelli che disprezzano Dio apertamente e poi ci sono quelli che fanno come facevano i Farisei al tempo di Cristo, si dichiarano uomini di Dio, però non seguono veramente la Legge di Dio.

Seguire Dio vuol dire essere diversi dalla maggioranza del mondo. Questa scelta di vita a volte viene disprezzata o criticata. Uno potrebbe chiedersi se vale la pena esporsi tanto. Alla luce dell’opposizione, uno potrebbe avere paura dei malvagi e sarebbe tanto facile perdersi d’animo, e cercare l’approvazione degli amici e della famiglia. A volte siamo tentati a non dichiararci apertamente per paura delle critiche degli altri.

Il Salmo 2 ci aiuta a capire la realtà della vita. Possiamo e vogliamo andare avanti vivendo nella luce.

Primo mistero del dolore: La preghiera di Gesù al Getsemani

Dal salmo 2,1-3

1 Perché le genti congiurano,
perché invano cospirano i popoli?

2 Insorgono i re della terra
e i principi congiurano insieme
contro il Signore e contro il suo Messia:

3 «Spezziamo le loro catene,
gettiamo via i loro legami».

Riflessione

In questi versetti, viene descritto l’odio che tanti uomini nutrono contro Dio.  Uniti contro Dio e contro il FIGLIO Gesù Cristo. Questo stesso odio lo troviamo descritto negli Atti degli Apostoli quando Pietro parla con i Giudei a Gerusalemme. I Romani, le altre nazioni, e i Giudei sono tutti radunati insieme per congiurare contro Cristo. I Romani e le altre nazioni non seguivano Dio mentre i Giudei erano molto religiosi, e affermavano di seguire Dio. Però, non volevano sottomettersi all’autorità di Gesù. Questo è in realtà il cuore dell’uomo. Il tumulto contro Dio e contro Cristo è forte, però è vano! Le cose che i popoli meditano contro Dio non possono mai avere successo. Le stesse persecuzioni contro i cristiani alla fine hanno fatto crescere il numero dei credenti.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Secondo mistero del dolore: La flagellazione di Gesù

Dal salmo 2,4

4 Se ne ride chi abita i cieli,
li schernisce dall’alto il Signore.

Riflessione

Cosa fa Dio quando gli uomini congiurano contro di Lui? Gli uomini sulla terra si radunano contro Dio mentre Dio è seduto nei cieli. Egli è infinitamente superiore alla loro malvagità e ai loro progetti. Egli vede tutto. La Bibbia spesso parla del fatto che Dio conosce ogni cuore; nulla gli è nascosto a Lui. Il fatto che Egli è seduto nei cieli parla anche del suo sovrano potere. Egli può fare tutto quello che vuole. Nessuno può ostacolare Dio. Quanto è preoccupato Dio di questo modo di fare degli uomini? Egli non è preoccupato. Anzi, il Signore ride della ribellione degli uomini. Cosa vuol dire che Egli ride? Non è una risata di gioia. E’ un ridere di disprezzo. Infatti, il versetto afferma: “Colui che siede nei cieli ne riderà: il Signore si farà beffe di loro!” Dio odia il peccato e la ribellione. Nessuna ribellione avrà mai successo contro di Lui. Col farsi beffe di loro vuole far capire che è “stoltezza” ribellarsi a Dio.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Terzo mistero del dolore: L’incoronazione di spine di nostro Signore

Dal salmo 2,5-6

5 Egli parla loro con ira,
li spaventa nel suo sdegno:

6 «Io l’ho costituito mio sovrano
sul Sion mio santo monte».

Riflessione

Dio parla loro nella sua ira. Egli è  Dio di Amore, però è anche Dio di giustizia. Che giorno terribile sarà quando Dio parlerà nella sua ira: “nel suo furore li renderà smarriti.” Non esisterà più posto per nascondersi dalla sua presenza. Viene sottolineata inoltre la sovranità del Messia. Gesù Cristo, sarà posto a regnare su tutto il mondo da Gerusalemme. Ogni ginocchio si piegherà davanti a Lui, e ogni lingua confesserà che Gesù Cristo realmente è il SIGNORE. Questo è il piano di Dio.  Gli uomini non vogliono che Gesù Cristo regni sul mondo e su di loro. Ma Dio ha stabilito così, e così sarà. Tutti i programmi degli uomini non possono cambiare minimamente il piano di Dio. Quanto sono stolti gli uomini a congiurare contro il piano di Dio!

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Quarto mistero del dolore: Il viaggio di Gesù al Calvario

Dal salmo 2,7-9

7 Annunzierò il decreto del Signore.
Egli mi ha detto: «Tu sei mio figlio,
io oggi ti ho generato.

8 Chiedi a me, ti darò in possesso le genti
e in dominio i confini della terra.

9 Le spezzerai con scettro di ferro,
come vasi di argilla le frantumerai».

Riflessione

In questo brano è come se parlasse Gesù stesso. Egli dichiara il decreto di Dio, dimostrando la stoltezza della posizione di questi uomini e, conseguentemente, la sua potenza e autorità. A Lui spetta la piena autorità sul mondo, anche sui ribelli. Questo è quanto il Padre ha stabilito. Il Padre gli ha dato le nazioni come eredità, fino all’estremità della terra. Il versetto 9 ci ricorda una verità molto importante: quello del giudizio! Cristo descrive il terribile giudizio contro i ribelli e parla di come li spezzerà e li frantumerà. È giusto e buono pensare all’amore di Dio, ma non dobbiamo mai dimenticare l’ira di Dio contro coloro che non si arrendono a Cristo Gesù. È un’ira che non si può placare. Gesù Cristo non nasconde, ma dichiara la verità come avvertimento, per dare all’uomo la possibilità di riconoscere il proprio peccato e tornare a Dio mentre c’è ancora tempo per ravvedersi e cambiare direzione.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Quinto mistero del dolore: Crocifissione, morte e sepoltura di Gesù

Dal salmo 2,10-12

10 E ora, sovrani, siate saggi
istruitevi, giudici della terra;
11 servite Dio con timore
e con tremore esultate;
12 che non si sdegni e voi perdiate la via.
Improvvisa divampa la sua ira.
Beato chi in lui si rifugia.

Riflessione

Nell’ultima parte di questo Salmo c’è il consiglio che Dio dà agli uomini ribelli. Il Signore parla ai re, come agli uomini più grandi, ma il messaggio vale per ogni uomo, piccolo o grande che sia. Lasciatevi correggere. Questo è la vera saggezza. Nel mondo, gli uomini cercano l’approvazione gli uni degli altri. Cercano di essere riconosciuti saggi dagli altri uomini mentre invece la vera saggezza sta nell’umiliarsi davanti a Dio e camminare nelle sue vie. E’credere veramente a quello che Dio dichiara. Questo versetto consiglia gli uomini di lasciarsi correggere. Li invita a servire il SIGNORE con timore. Li chiama a rendere omaggio al FIGLIO di Dio, a riconoscerlo e onoralo come sovrano. Le persone che vivono senza religione sono chiamate a convertirsi, umiliarsi e riconoscere la gravità del proprio peccato, abbandonarlo e correre verso Cristo.

1 Padre nostro – 10 Ave Maria – 1 Gloria al Padre – Gesù mio…

Salve Regina

Salve Regina, madre di misericordia, vita, dolcezza e speranza nostra, salve. A te ricorriamo, esuli figli di Eva; a te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime. Orsù dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi. E mostraci, dopo questo esilio, Gesù, il frutto benedetto del tuo seno. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

Litanie Lauretane

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici.

Invocazioni alla SS. Trinità

Padre del Cielo, che sei Dio; Abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio; Abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio; Abbi pietà di noi,

Santa Trinità, unico Dio; Abbi pietà di noi,

Litanie alla Madonna

Santa Maria, prega per noi

Santa Madre di Dio, prega per noi

Santa Vergine delle vergini, prega per noi

Madre di Cristo, prega per noi

Madre della Chiesa, prega per noi

Madre della divina grazia, prega per noi

Madre purissima, prega per noi

Madre castissima, prega per noi

Madre sempre vergine, prega per noi

Madre immacolata, prega per noi

Madre degna d’amore, prega per noi

Madre ammirabile, prega per noi

Madre del Buon Consiglio, prega per noi

Madre del Creatore, prega per noi

Madre del Salvatore, prega per noi

Madre di misericordia, prega per noi

Vergine prudentissima, prega per noi

Vergine degna di onore, prega per noi

Vergine degna di ogni lode, prega per noi

Vergine potente, prega per noi

Vergine clemente, prega per noi

Vergine fedele, prega per noi

Specchio della santità divina, prega per noi

Sede della Sapienza, prega per noi

Causa della nostra letizia, prega per noi

Tempio dello Spirito Santo, prega per noi

Tabernacolo dell’eterna gloria, prega per noi

Dimora tutta consacrata a Dio, prega per noi

Rosa mistica, prega per noi

Torre di Davide, prega per noi

Torre d’avorio, prega per noi

Casa d’oro, prega per noi

Arca dell’alleanza, prega per noi

Porta del cielo, prega per noi

Stella del mattino, prega per noi

Salute degli infermi, prega per noi

Rifugio dei peccatori, prega per noi

Consolatrice degli afflitti, prega per noi

Aiuto dei cristiani, prega per noi

Regina degli Angeli, prega per noi

Regina dei Patriarchi, prega per noi

Regina dei Profeti, prega per noi

Regina degli Apostoli, prega per noi

Regina dei Martiri, prega per noi

Regina dei confessori della fede, prega per noi

Regina delle Vergini, prega per noi

Regina di tutti i Santi, prega per noi

Regina concepita senza peccato originale, prega per noi

Regina assunta in cielo, prega per noi

Regina del santo Rosario, prega per noi

Regina della famiglia, prega per noi

Regina della pace, prega per noi.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Preghiere di conclusione

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo: Concedi ai tuoi figli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, e, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore.

Amen

Un Padre – Ave – Gloria secondo le intenzioni del Papa

3 Eterno riposo per i defunti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp