Chiesa Madre di Diamante

Raganello

canyon_raganello

Il Caffè della Bellezza > Gole del Raganello

Le Gole del Raganello costituiscono un canyon, lungo circa 17 km, che si parte dalla Sorgente della Lamia e raggiunge un’area di Civita, dove sorge il caratteristico Ponte del Diavolo. Il canyon del Raganello viene distinto dagli esperti in due parti: le Gole alte e le Gole basse.

Le Gole alte del Raganello o Gole di Barile si snodano dalla Sorgente della Lamia e raggiungono la cosiddetta Scala di Barile, nei pressi di San Lorenzo Bellizzi, in un percorso di circa 9 km. La conformazione del torrente è molto accidentata. Il canyon è costituito da due imponenti pareti rocciose: la Timpa di Porace-Cassano e la Timpa di San Lorenzo (1652 m). Esse sovrastano il torrente per un’altezza di circa 600-700 metri. Il percorso è costituito da rocce multicolori, levigate per secoli dalle acque che scorrono lungo questo corso. Gli escursionisti possono percorrere il canyon, con l’ausilio di  dispositivi di autoassicurazione  come caschi rigidi, cordemoschettoni.

Le Gole basse del Raganello si snodano dalla zona Pietraponte, dove si erge il Ponte omonimo, un singolare macigno incastonato tra le pareti, fino a raggiungere la zona sottostante lo spettacolare Ponte del Diavolo, nei pressi di Civita, in un percorso di circa 8 km. Gli accorgimenti per gli escursionisti e per chiunque abbia il piacere di contemplare questi incantevoli paradisi del torrentismo sono i medesimi. Il percorso è simile per conformazione a quello superiore, ma più difficoltoso da percorrere, data la maggiore quantità d’acqua del bacino e la presenza di punti maggiormente scoscesi e accidentati: la Forra d’Ilice, la Conca degli Oleandri, la Tetra Fenditura, la Frana Ciclopica.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp