Chiesa Madre di Diamante

Relazione vera e reale

26 Marzo 2021 > 37° Giorno di Quaresima

Nella dinamica della fede è fondamentale l’incontro, la relazione con Gesù, con Dio, altrimenti si scade nella magia, nella scaramanzia, legata ad un talismano che tocchi e guarisci oppure ad un santino che lo metti da qualche parte e funziona. Gesù è incontro personale; è relazione. Nel nostro rapporto con Lui ci mettiamo tutta la complessità della nostra persona: ragione, sentimenti, corpo, spirito. Il nostro Dio non ha cercato il contatto con noi attraverso riti esoterici, parole segrete, magiche. Il nostro Dio ama la realtà ed entra nella realtà dell’uomo e del mondo. C’è un mondo legato all’istinto religioso magico, al devozionismo delle sette, dei mafiosi, alla irreligiosità immatura che crede di poter mettere in movimento il divino in nostro favore attraverso “parole giuste” o “cose” senza dover scomodare, meglio impegnare, la dimensione personale e la conversione del cuore. Il nostro Dio non lo si trova su questa strada. Possiamo dire di più: la relazione con Lui non è mai generica. Possiamo fare nostra la frase di un sacerdote che ha subito il martirio in Turchia, don Andrea Santoro: “Non è vero che Dio ama tutti. Dio non ama tutti: Dio ama ognuno!”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp