Chiesa Madre di Diamante

Salì al cielo

sole e novole

26 febbraio 2021 > 10° giorno di Quaresima

Vita nuova in un giardino rinnovato. Giusto passaggio per iniziare a fare delle cose belle. E’ importante perciò parlare di un “dopo” della risurrezione. Gesù, dopo la risurrezione, “salì al cielo”. La risurrezione del Cristo non è fine a se stessa come fatto biologico per continuare a vivere; Egli trasforma la morte in un passaggio verso una vita più grande. E’ il viaggio fino al Padre. Dal Padre, origine, al Padre, meta. C’è Dio Padre che attende ciascuno di noi oltre questa vita. Che cosa sarà la morte? Un salto nelle braccia del Padre per comprendere finalmente tutto il suo amore. La meta verso la quale andiamo non è un luogo, ma una Persona. Per questo veniamo liberati dalle cose di questo mondo. Esse sono solo una strada da percorrere, nono sono la meta; sono un percorso verso il Padre che ci attende. In questo viaggio verso il Padre impariamo e ci esercitiamo alla libertà dalle cose: distacco, senza ansia, senza essere schiavi delle cose. Fissando gli occhi alla meta riusciremo a far sì che tante cose vengano ridimensionate. C’è una Luce più grande, più bella, più piena.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp