Chiesa Madre di Diamante

Shalom 2

17 aprile 2021

Nel viaggio verso la pace rientra tutta la vita, anche quella che non è amabile. L’amore è benevolo quando, a casa e nella vita, ci si trova di fronte al carattere difficile delle persone e chiedersi come gli si può voler bene ugualmente. L’amore è benevolo quando si è chiamati a passare attraverso un dolore e, invece di disperare, ci si lascia “lavorare” da esso. Comprendiamo che questo tipo di shalom è un’opera dello Spirito Santo che insegna a vivere il presente ed il futuro e tutto quello che ci capita addosso. Ci si trova di fronte alla prospettiva del futuro…come sarà? Molto dipende da noi. C’è infatti lo stato di angoscia che ci chiude in “un angolo”, un vicolo cieco, senza via d’uscita. In tale situazione chi ci sta spiegando il futuro? Noi stessi o altri che mettono in movimento la parte peggiore di noi, quella disperata, oppure ce lo lasciamo spiegare ed indicare dallo Spirito Santo?  Di certo lo Spirito indica la vera direzione del futuro così come dice il vangelo: Egli “annuncerà le cose future” (GV 16,13). Il futuro ci appare come una porta stretta? Lo Spirito ci ricorda la parola: “Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa è la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!” (Mt 7,13s)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp