Chiesa Madre di Diamante

Una volontà forte

5 giugno 2021

Come aiutare i figli, i ragazzi, i giovani a rafforzare la volontà? Non serve fare i discorsetti, né i paragoni. C’è bisogno di verità e di accompagnamento. Ad un bambino che ha paura non gli serve un discorso sulla paura, ma abbracciarlo, stargli vicino, fargli sentire la presenza e spiegargli la realtà della vita. Da qui prenderà coraggio. Non si rafforza la volontà quando spianiamo la strada ai ragazzi, quando facciamo noi a posto loro. Piccoli e graduali passi di fatica aiutano a diventare volitivi. Questo avviene soprattutto quando si dà fiducia e si educa ad intravedere una meta verso cui camminare e per la quale vale la pena fare dei sacrifici. Ecco appunto il sacrificio, l’allenamento per una volontà forte, pronta a non abbandonare il cammino verso un obiettivo da raggiungere. Spesso i genitori si lamentano perché i figli si scoraggiano di fronte alle difficoltà, cambiano facilmente idea e progetti. Tante volte sono state concesse loro le scorciatoie per evitare la fatica e l’impegno. Un atleta non vincerà mai una gara senza darsi delle regole, senza allenamento, senza la costanza del tentare e ritentare. La volontà è la dinamo della persona: sprigiona energia per riuscire. E quando qualcosa va storto, si ha la forza di rialzarsi e di provare ancora fino a vincere. E quando la persona avrà vinto non sarà così sciocca da mollare. Vorrà andare ancora avanti perché la vittoria più grande è quella della vita da giocare giorno dopo giorno dentro la realtà fatta di bellezze di cui nutrire l’anima ed il corpo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp